Il Match

Il CICRAM trita la nocchia Caprolatta.

Batte 4-2 il Caprarola e torna prepotentemente vicino alla vetta.

 

L’ASD CICRAM Ronciglione si porta a casa una vittoria sull’ostico terreno di Caprarola dopo tre anni di sofferti pareggi. Un 4-2 che poteva essere molto più ampio se il trio meraviglia Olaru-Di Stefano-Modanesi sarebbe stato meno precipitoso in alcuni frangenti concretizzando le numerose occasioni createsi ma che comunque anche oggi si è dimostrato di caratura elevatissima mettendo continuamente in difficoltà l’intera retroguardia locale. Un CICRAM un po’ sulle nuvole in alcune occasioni ma che è riuscito a darsi da solo una certezza confermando l’ottima prestazione di domenica scorsa, rimettendosi sulla carreggiata giusta.

1° tempo: fuori dagli 11 titolari Ianicali per un giusto turn over, trova la fiducia di mister Capaldi Ribelli schierato centrale difensivo, a centrocampo rientra capitan Aramini che sostituisce Samà fermo da una fastidiosa infiammazione, mentre il resto della squadra viene confermata quella vittoriosa sul Corchiano. Pronti via subito una ghiotta palla gol di Olaru che non riesce a concretizzare una sua scorribanda. In una prima fase dove il Caprarola cerca di prendere la zona centrale del campo, il Cicram al 10’ trova il gol: Baldini serve con un traversone Di Stefano che, liberatosi dalla marcatura e scattato sul filo del fuorigioco, fa un gran assist servendo Olaru a centro area che altro non può che realizzare 1-0. Il CICRAM sornione crede che la partita sia facile e in discesa ma così non è, e infatti inspiegabilmente lascia metri all’avversario soprattutto negli ultimi trenta metri, dove il n° 6 Caprolatto realizza il pareggio con un gran gol della domenica, da circa trenta metri, con un esterno destro che si infila all’angolo sinistro dell’incolpevole Nocera. Ma il CICRAM non demorde e dopo altre occasioni mancate rispettivamente con Di Stefano e Olaru, trova il meritato 2-1 con un gran diagonale di Modanesi che appena entrato in area fa esplodere il suo destro. Liberazione per il Bomber rossoblù che finalmente dopo molti assist trova anche lui la gioia del gol sbloccandosi dalla sua astinenza da rete. Alla mezz’ora, dopo un paio di occasioni mancate con Olaru, il CICRAM si allunga le distanze: da un fallo laterale, Di Stefano riceve e scodella in girata una palla che si impenna  e intercettata al limite da Camedda che con un tiro al volo realizza una rete fantastica insaccando all’angolino basso alla destra dell’estremo difensore caprolatto. Grande gioia per Camedda che riceve il giusto premio per delle ottime prestazioni che sta offrendo al servizio della squadra, dimostrandosi anche oggi il migliore in campo. Ma non c’è tempo per rilassarsi perché il Caprarola con un’azione individuale del n°11 riesce a servire al limite destro il n°6 che in gira di mezzo collo trova la rete del 2-3 battendo Nocera all’angolino. Quando tutti si aspettano il fischio che decreta la fine del frazione di gioco, Olaru con un’azione personale si invola sulla destra si smarca un difensore ed il portiere in uscita, ma a porta vuota mette incredibilmente fuori. Si va al riposo sul parziale di 2-3 per l’Asd CICRAM Ronciglione.

2° tempo: esce Bianchini per far posto a Lacatus, cosicchè Aramini viene inserito come difensore centrale mentre Ribelli viene spostato a centrocampo. Ma questo cambio rende il CICRAM un po’ sofferente, concedendo il centrocampo ai locali senza però mettere mai in seria difficoltà la retroguardia rossoblù. Dopo una fase della gara un po’ amorfa, dove il Caprarola cerca di fare qualche azione pericolosa senza riuscirci mai veramente, al 60’ il CICRAM passa al 4-4-2 con l’uscita di Di Stefano che lascia spazio a Ianicali, il quale riprende il suo posto naturale al centro della difesa, con Aramini che torna a fare il faro di centrocampo. In questo modo il CICRAM sembra più solido creando sempre molto ma prendendo pian piano metri agli avversari. La partita si mette sul verso che vuole il CICRAM. Aramini, dopo aver rubato palla, serve con un lancio teso l’indomabile Modanesi che dopo essersi mangiato il suo diretto avversario mette una palla tesa a centro area dove Ribelli prima fa sedere un difensore e poi insacca con immensa classe portando il parziale sul 4-2 per gli ospiti. Bella azione corale conclusa da colui che lo scorso anno contro il San Faustino ha di fatto permesso al CICRAM di vincere il suo primo campionato. Al 70’ entra Mengoni per un Olaru stremato, Clementi per Modanesi e Gabriel Valentin per Ribelli. Nel finale in contropiede il CICRAM va più volte vicino al gol con belle azioni di Clementi che trova in Valentin un partner perfetto, creando delle buone giocate. Nel finale Mengoni cerca il gol con un sinistro al volo che va di poco a lato per il disappunto dei suoi tifosi. 

Un CICRAM in punta di piedi si porta a casa tre punti meritati che, anche se non ha offerto lo spettacolo della scorsa domenica, ha comunque fatto la partita creando tantissimo e realizzando 4 reti di pregevole fattura. Seconda vittoria consecutiva importante per il morale e la fiducia che pian piano la squadra sta ritrovando sapendo che è la strada da seguire è quella giusta. Dagli altri campi giungono notizie che danno un A.Falisco vittorioso sul campo del D. Masticoni rimanendo così al comando con 4 vittorie su 4. Ma il CICRAM chiaramente non molla e saprà, se lo vorrà, recuperare per riportarsi al comando. Sempre con umiltà, impegno e dedizione continuare così che il CICRAM c’è!

Il Matchultima modifica: 2009-11-01T21:05:38+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Il Match

  1. il fatto di fare 4 goal fuori casa la dice lunga,ma ieri eravamo un po molli poco pressing,anche se cè da dire che giocare a caprarola con quelli che rompono i coglioni tutta la partita non è facile,comunque x vedere se siamo da primato dobbiamo battere il bassano e il falisco allora si puo’ parlare di campionato,adesso siamo tanti e tutti ottimi giocatori inclusi i soliti panchinari che stanno dando dimostrazione di esserci veramente quando entrano,lo dico x l’ultima volta per me siamo una squadra che deve vincere sempre e quando dico con 4 goal di scarto è perche’ siamo di un altro pianeta,pero’ bisogna giocare sempre ad alti livelli,un plauso a camedda STELLARE.

  2. PER LA CRONACA CORCHIANO BASSANO ROMANO 0-1 abbiam ocercato di reggere il confronto con il bassano ma purtroppo l’espulsione del nostro centrocampista ( giustissima per bestemmia in campo ) ci ha condizionato , confermo come gia’ detto la settimana scorsa che il bassano e’ una bella squadra sara’ per voi un banco di prova importante no iandremo a rignano con il falisco cercheremo di mettercela tutta come sempre buona settimana a tutti voi

  3. da notare la signorina arbitro,non si è fatta intimorire anzi rispondeva sempre,qualche lacuna vedi il rigore netto fallo di mano volontario non dato e qualche fallo laterale invertito,tutto sommato in un campo difficile ha retto la botta,mi ha detto a fine gara di non aver visto il rigore ed era leggermente infortunata ad una gamba….allora un bel massaggio e passa tutto……hahahahahahahaha

Lascia un commento