Il Match

L’URLO DEL BOMBER!

Il CICRAM batte 1-0 la Pol. Sevas e si avvicina alla vetta

Quando tutto sembrava già scritto, ovvero un altro pareggio esterno, quando già vedevamo i nostri sacrifici di domenica scorsa gettati in aria con la capolista che si portava a 5 lunghezze, è arrivata la Zampata del Bomber, del fuoriclasse, di Modanesi appunto, che tiene i campioni vicino alla vetta scavalcando in classifica il Bassano sconfitto 2-1 a Rignano da un indomito A. Falisco. Partita difficile, che sin dall’inizio si è dimostrata tale per la pesante assenza a centrocampo del capitano Aramini e di Bianchini, il CICRAM come sempre ha fatto la partita concedendo quasi nulla se una punizione dal limite nella ripresa, ma giocando freneticamente, non trovando i varchi giusti per mettere la palla nel sacco, con l’orologio che velocemente scandiva i minuti che passavano, ma che a una manciata di secondi dal termine colui, il bomber Modanesi, che l’ha sorretta tante volte e che oggi era incappato in una giornataccia, trovava sull’ennesimo cross di Lacatus, la mezza rovesciata insaccando la sfera alle spalle dell’ottimo estremo difensore avversario. Si ottimo portiere, perché ha salvato letteralmente il risultato almeno in tre occasioni, soprattutto con Baldini che a pochi metri dalla porta gli parava un bolide già destinato in rete, e con Di Stefano che da fuori area faceva partire un siluro deviato prontamente. Ma rilegare la vittoria odierna solo nella zampata del bomber è un po’ riduttivo perché la squadra ha giocato bene, soprattutto nella ripresa, schierandosi nuovamente con il 3-4-3 che la rende più corta e unita tra i reparti, creando molte azioni anche se per la frenesia sono state giocate male. La squadra quest’oggi ha dimostrato, se ce ne fosse ancora il bisogno, di aver trovato l’ennesima vittoria grazie ad un collettivo ormai consolidato che di volta in volta a seconda delle situazioni o dell’emergenze si modifica come oggi quando, per la prima volta quest’anno, ha visto l’esordio dal primo minuto di Mengoni come esterno sinistro di centrocampo. Una squadra tosta quella rossoblù sorretta anche oggi da un grande Nocera che di parate non ne fa tantissime, anzi due o tre, ma quando viene chiamato in causa come oggi su di una bella punizione calciata a fil di palo, lui vola a parare l’imparabile tenendo a galla l’intera truppa, e da un grane Di Mattia che giorno dopo giorno prende coscienza dei propri mezzi fornendo prestazioni ottime e impeccabili immedesimando sempre di più in Franco Baresi.

Un campionato bello e intenso, con insidie nascoste in ogni gara e in ogni azione, nessuno ti concede nulla e nessuno sta lì a guardare gli altri che vincono. Un campionato che per adesso ci dice che l’A. Falisco sta volando nonostante lo stop di domenica scorsa ma dietro ci sono 22 ragazzotti che certamente non stanno a guardare. Avanti così e sotto a chi tocca che il bello deve ancora venire.

Il Matchultima modifica: 2009-11-22T18:36:24+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Il Match

  1. Il goal a 20″ dalla fine premia un giocatore che per 2 volte,mentre si trovava a 20 metri dalla porta,vedendo l’avversario a terra,ha buttato fuori il pallone.
    Marcello,Lacatus,Flavio e Nocera su tutti.
    Ma sinceramente,non vedo nessuno da criticare.

    Volevo sottolineare la mia prima ammonizione,da quando sono a Ronciglione e la cosa m’ha fatto pure incazza’.

  2. grande renato bellissimo articolo come sempre ma devo farti un piccolo appunto la tua botta da fuori è venuta da un mio tiro da fuori area ribattuto….eheheheheheh e tu non lo hai detto…sarai punito severamente ahahahahah!!!!!grande re e complimenti al bomber e a tutta la squadra per il cuore e la voglia di vincere.

  3. ciao ragazzi da graziano per la cronaca SAN FAUSTINO – CORCHIANO 2-2 abbiamo smosso un po la classifica , complimenti a voi per la vittoria , oggi per la nostra squadra e’ un giorno triste perche ieri in un incidente stradale abbiamo perso un amico ( ROBERTO ) di 37 anni che ci seguiva spesso nelle partite casalinghe , riposa in pace caro ROBERTO.

  4. “IL CICRAM C’E'” stiamo pian piano risalendo la vetta della classifica, complimenti a tutti per la maturità acquisita e soprattutto la consapevolezza dei propri mezzi. Grande BOMBER unico, concreto, insostituibile.
    Per i buongustai ieri vi siete persi un piatto di STRINGOZZI AL CINGHIALE” da urlo all’Agriturismo “il Casaletto” peccato sarà per la prossima volta.

Lascia un commento