Il Match

QUESTO E’ VERO CICRAM!

In dieci per tutto il 2° tempo, batte 2-0 il San Faustino e vede la vetta sempre più vicina.

Ci eravamo lasciati lo scorso 19 aprile con negli occhi quella incredibile partita col San Faustino che decretava di fatto il CICRAM Campione 2008/2009. Oggi nel rivedere in campo quegli avversari che per poco ci stavano rovinando la festa, molti di noi hanno pensato che non sarebbe stata una passeggiata come la classifica farebbe pensare, ma una gara tosta e spigolosa fino all’ultimo minuto perché oramai contro i Campioni tutti vogliono fare bella figura. Ma così non è stato. Anzi. E’ stato un CICRAM convinto dei propri mezzi e della propria forza anche se un po’ distratto in certe occasioni. Come è accaduto sempre in questa stagione, ha divorato numerose occasioni da gol, alcune clamorose, lasciando sempre il risultato in bilico soprattutto quando è rimasto in dieci per l’espulsione di un nervoso ma allo stesso tempo dirompente Lacatus. Ma alla luce degli altri risultati che ha visto l’A. Falisco non andare oltre lo 0-0 in quel di Caprarola e l’A. Viterbo vincere contro il Corchiano per 2-0  portandosi momentaneamente al comando. Si può dire che è stata una giornata molto positiva per i ragazzi di Mister Capaldi avendo rossicchiato altri due punti ai falisci, mentre già domenica prossima si avrà l’ennesima prova del nove contro l’outsider A. Viterbo. Ricordiamoci che lo scorso hanno la compagine viterbese è stata l’unica nei due incontri a non perdere contro il CICRAM. Sarà dura, come sempre tra l’altro. Ma veniamo alla giornata odierna che vedeva un CICRAM nuovamente con il 4-4-2 dove riprendeva il posto a comandare la difesa Ianicali, mentre a centrocampo tornava il capitano Aramini e vedeva anche il suo esordio dal primo minuto Clementi. Tempo di fischiare il calcio d’inizio che Baldini con un lancio lungo pescava Modanesi che con il solito guizzo controllava la sfera ma metteva fuori con uno strano pallonetto. Fuori dalla formazione iniziale anche Di Stefano per un giusto turn over, la coppia d’attacco Modanesi-Clementi con Olaru di rincalzo sulla fascia sinistra, si dimostrava subito insidiosa per la traballante retroguardia ospite che più volte non riusciva a controllare le scorribande dell’attacco rossoblù. Dopo un’altra occasione mancata clamorosamente dal CICRAM e con un colpo di testa di Modanesi andato di pochissimo fuori su tiro dal corner, al 20’ Olaru con una verticalizzazione sulla sinistra si involava verso la rete, insaccando con un diagonale preciso. 1-0. A questo punto il CICRAM non pressava più come all’inizio e lasciava giocare il centrocampo viterbese senza però arrecare nessun tipo di problema alla retroguardia rossoblù, oggi orchestrata tra i pali da Patriarca che sostituiva l’assente Nocera, facendo anch’egli l’esordio stagionale. Si chiudeva un primo tempo giocato dal CICRAM con molta tranquillità anche se si poteva fare di più nonostante l’ennesima palla gol creata e sfumata dall’indomabile bomber Modanesi, che metteva fuori una palla che sembrava già in rete. Ma si sa, il bomber gioca per la squadra e andando a destra e sinistra  chiaramente perde un po’ di lucidità sotto rete. Ma vederlo involare con il suo marcatore che gli arranca dietro è uno spettacolo della natura. Nel secondo tempo subito Lacatus combina la frittata andando a reagire su un fallo ricevuto, beccandosi il doppio giallo e  quindi l’inevitabile espulsione lasciando la squadra per tutta la ripresa in dieci. Ma quando tutti si aspettavano che il CICRAM iniziasse ad arretrare, la squadra rossoblù tornando con la difesa a 3 inserendo Camedda a mediano sinistro, D’Ambrosio a terzino destro e Di Stefano punta centrale, con Bianchini a dar manforte ad Aramini, ne è uscita una partita gagliarda dove il CICRAM anche in inferiorità numerica ha fatto la partita andando vicino più volte al gol e colpendo una traversa con Di Stefano di testa sulla falsa riga del gol fatto all’A. Falisco.  Il San Faustino, inserendo forze fresche, ha cercato di fare qualche azione ma mai è riuscito a vedere da vicino l’estremo difensore ronciglionese. Ma nel finale finalmente veniva chiusa la partita grazie all’ennesima azione sulla sinistra di Modanesi che dopo essersi bevuto quasi tutta la difesa avversaria, serviva un gran palla a centro area per Olaru che altro non poteva che decretare il 2-0, realizzando una bella doppietta. Terza vittoria consecutiva per i ragazzi del presidente Piermattei che oggi si è rivisto in gran forma facendo presente a tutti che il campionato scorso è stato più che meritato.

Un campionato che continua ad essere sempre più bello e avvincente, con le squadre di rincalzo che ti possono fare lo sgambetto in ogni momento. Bene, andiamo avanti così. Domenica altra battaglia ma il CICRAM è pronto.

Il Matchultima modifica: 2009-11-29T19:32:47+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “Il Match

  1. voglio fare delle precisazioni,come avete visto oggi sono tornato a tuonare contro chi va in giro a dire a noi antisportivi(vedi modanesi lanciato a rete buttare fuori la palla con avversario a terra con la sevas)ma ancor di piu’ davanti ad un folto pubblico essere minacciati x il ritorno da chi l’anno scorso non si è presentato in campo con il falisco,e rompere i coglioni x due sedie vecchie e brutte come il loro dirigente su un campo ed uno spogliatoio da prima guerra mondiale,a questi personaggi gli ricordo che siamo stimati da tutti e anche negli altri gironi,dunque pagliaccio del faustino al ritorno vengo ti faccio tre goal e rivai a casa….coglione….

  2. A parte le polemiche e battibecchi inutili che ci sono stati fuori dal campo,complimenti ai 21 che non si sono fatti coinvolgere dal nervosismo ed hanno disputato un match correttissimo.
    Lacatus dovrebbe capire che in questo momento è inarrestabile ed è normale che qualche fallo di troppo lo subisca.
    Mi permetto di dargli un voto(anzi 2)8,5 per la prestazione e 2 per le reazioni.
    Oltretutto è uno che si sa “far sentire” anche senza falli plateali come quello che gli ha portato il secondo giallo.
    x Marcello: Un assist vale quanto un goal anzi,secondo il parere personale di piu’.

  3. Cari ragazzi domenica contro l’Atletico Viterbo sarà la partita della verità, vedremo se anche quest’anno siamo la squadra più forte io credo proprio di si. Per il presidente, caro Diego tutti noi sappiamo conoscendoti quanto tu ami questo sport, e quanto tu ai dato , e dai a questa società, quindi non te la prendere più di tanto per quelle ridicole e false esternazioni del Dirigente del S. Faustino, perchè ce lo hanno riconosciuto tutti i nostri avversari che la conquista del titolo è stata strameritata, e conquistata con sacrifici ed impegno da parte di tutti sul campo.
    Dormi sereno perchè sono glia altri che si devono preoccupare non noi. Forza ciciram

  4. A pre,intanto ora per colpa tua,il S.Faustino farà vincere l’atletico Falisco,il Bassano e l’Atletico Viterbo(come se avessero bisogno del loro aiuto),poi il Vetralla,il Sassacci,il Dep.Masticoni,la Sevas,il Caprarola,il Capranica…etc.
    A proposito,in occasione del ritorno porta 4 sedie,cosi’ 2 potrai romperle senza sentirti in colpa.

  5. l’unica cosa che non capisco comunque è il loro risentimento verso di noi!!, nessuno, e sottolineo nessuno, durante il match della scorsa stagione ha inveito contro di loro, ma soltanto verso l’arbitro che ne ha fatte di tutti i colori e a senso unico, perciò non concepisco il loro astio per noi!

Lascia un commento