Il Match

IL CICRAM ROMPE IL GHIACCIO!

Nel gelo e nell’oscurita di Capranica ritrova il successo con un 0-2 ineccepibile.

Nel sabato pomeriggio più freddo dell’anno, quando il ghiaccio e le defezioni numerose facevano temere al peggio, una vera squadra, quella campione in carica, sforna una prestazione eccellente per concentrazione, grinta e classe riproponendosi al comando del girone B, dopo il 2-2 nel big match di giornata tra A. Viterbo e A. Falisco. Una partita giocata con l’ennesima inedita formazione viste le assenze illustri di molti e determinanti ragazzi del CICRAM. Quando molti si aspettavano il passo falso, visti i trascorsi in questo campo dove si registra l’ultima sconfitta risalente ad una anno fa, i ragazzi di Mister Capaldi hanno sfoderato un 0-2 bello per quanto importante, con un arbitraggio ottimo che ha dovuto faticare non poco causa la scarsa illuminazione del campo.

1° Tempo: Pronti via il CICRAM cerca di prendere subito le redini del campo con il ritorno di Aramini a centrocampo supportato da Federici e Samà con a sinistra Camedda e a destra D’Ambrosio. In avanti il duo Modanesi-Di Stefano devastante con un Modanesi a tutto campo a sfiancare le reni dei difensori locali e con Di Stefano a prendere e a proteggere tutte le palle che arrivano nei suoi dintorni. In difesa con il trio Moretti-Di Mattia-Baldini sempre comandata dall’insuperabile Nocera. Dopo i primi minuti di ambientamento soprattutto per capire come stare in piedi, il CICRAM potrebbe andare in vantaggio due volte con Di Stefano; prima coglie la traversa su di un calcio di punizione battuto a giro dalla sinistra e poi lanciato a rete, dopo aver superato il portiere non riesce a trovare lo spazio per mettere la palla in fondo al sacco. Gol mangiato e quasi subito, infatti il nr.11 capranichese intercetta un errato passaggio di Aramini sui 25 metri e fa partire un destro che sibila il palo destro di Nocera. Partita bella per intensità e per  capovolgimenti di fronte. Si inizia a riscaldare Modanesi correndo come una saetta da destra a sinistra portandosi dietro tutta la retroguardia locale. Ma la difesa del CICRAM soffre non poco le due punte del Capranica e il suo schieramento a tre lascia un po’ a desiderare soprattutto quando si lascia scavalcare da un lungo lancio per il nr.11 che dopo essere entrato in area viene chiuso prima da Di Mattia e poi da Baldini che gli porta via la palla, ma i padroni di casa recriminano un rigore dubbio. A questo punto Mister Capaldi decide di rivedere l’assetto difensivo portando D’Ambrosio in posizione centrale, schierando un più protetto 4-4-2. Al 30’ con una azione di rimessa il CICRAM riesce a fornire  Modanesi sulla destra, dapprima salta un uomo e poi un altro, e appena entrato in area viene falciato. Rigore. Dal dischetto Aramini tira un rigore flemmatico quanto basta per portare in vantaggio il CICRAM. 0-1 e si va tutti a bere un tè caldo.

2° Tempo: Nella ripresa Clementi prende il posto del grande corridore che è Camedda sempre pronto in ogni evenienza e sempre disponibile anche quando ci sono degli impegni improrogabili. Il cuore CICRAM lui lo ha tatuato sulla pelle. Si riparte con lo stesso copione del primo tempo e il CICRAM di rimessa è devastante con Modanesi che è una furia scatenata. Al 50’ il Capranica vicino al pareggio con il nr.11 che liberatosi spara in porta ma i piedi di Nocera non sono infreddoliti e respingono lontano il pericolo. Ma da vero fuoriclasse, Di Stefano al 15’ riceve palla spalle alla porta sui 20 metri, scivola ma riesce a tenere a se la palla, si porta a spasso il suo marcatore e poi appena giratosi fa partire un destro che si va ad insaccare sotto all’incrocio dei pali alla sinistra dell’estremo difensore capranichese. 0-2. Ora il CICRAM è padrone del campo ormai ghiacciato in ogni parte e chiude ogni offensiva dei locali. Al 60’ si concede il giusto riposo al lottatore Di Stefano che a neanche 24 ore dalla splendida gara sfornata con il CICRAM Calcio a 5, riesce a mettere anche in questa partita la sua imprinta. Al suo posto Pesci, un rientro storico il suo, che dopo la cura del Calcio a 5 sembra essere rinato. Nelle sortite offensive del Capranica, la retroguardia rossoblù non perde mai posizione e concentrazione tranne per qualche fastidiosa simulazione degli avversari che fanno saltare i nervi in più occasioni ai ronciglionesi. Nell’ennesima scorribanda di Modanesi sulla sinistra dove si beve letteralmente due avversari, serve un gran pallone per Clementi che di punta sfiora la traversa. Al 70’ Federici, buona la sua prova, lascia il posto per Ianicali che va a rinforzare il pacchetto difensivo. Ma nulla più succede e il CICRAM riesce ad espugnare Capranica che negli anni scorsi è stata sempre la bestia nera.

Un bel Natale in casa CICRAM grazie al primato ottenuto e grazie anche al CICRAM Calcio a 5 che venerdì ha dominato la capolista ma che si è dovuto accontentare di un pareggio molto stretto. Si conclude un 2009 storico per questa società, un 2009 che ricorderemo a lungo. Ripartiremo il 3 gennaio con la stessa voglia, la stessa tenacia, lo stesso amore che abbiamo per questo gioco ma soprattutto per questa società. Auguri di Buona Natale a tutti e che sia un 2010 pieno di belle speranze.

Il Matchultima modifica: 2009-12-20T21:45:10+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

34 pensieri su “Il Match

  1. Bella l’analisi della gara, ma aimè molto e dico molto campanilista. Per carità ci sta dopo aver vinto un derby. Io dico ed affermo che chi vince ha sempre ragione, a prescindere. Ma se qualcuno deve fare un’analisi attenta ed oculata della gara deve essere leggermente e dico leggermente al di sopra delle parti. Non sono il classico rosicone come qualcuno leggendo queste poche righe potrebbe pensare, ma la gara non è andata come è stata descritta. Non voglio annoiarvi con quello che scrivo su un blog che è solo vostro, quindi scriverò la mia contro-analisi sul blog della mia squadra http://capranica.blogspot.com/. Basti pensare che chi ha scritto l’analisi (credo il bravo signor calciatore Baldini) ha sorvolato su un fallo da lui stesso medesimo fatto (peraltro inutile) nella sua area, contro il mio attaccante (che è stato costretto ad uscire per infortunio e non per simulazione) che a rigor di logica doveva essere sanzionato con il giallo (secondo giallo ed aspulsione) ed il calcio di rigore (il secondo della serie – non dato) per la mia cara squadretta. Ma si parla di un altro calcio e di un’altra partita.
    Comunque saluto i miei estimatori e “non” ed approfitto per augurare a tutti voi i miei più sinceri auguri di buon Natale e felice 2010.
    f.to Iezzi Antonio uno dei tanti giocatori del Capranica.

  2. Strano quello che dice Tonino perchè se c’è qualcuno lucido nel dare giudizi negativi sulla sua squadra anche quando c’è da bacchettare…anche se stesso…. è proprio Renato comunque io la partita non l’ho vista quindi sto zitta!!!! Vi dico solo che al mio ormai consueto “VEDETE DE VINCE” che dico al mister prima di ogni partita lui mi ha risposto: “Se vinciamo questa vinciamo il campionato” quindi……vedete un pò voi quello che volite faaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa””””””””””””’! Buon Natale e Felice Anno Nuovo da Alessandra! Ci vediamo il 3 gennaio

  3. Sinceramente trovo poco lucida l’analisi di Tonino proprio per come è andata la partita, il vostro n°20 c’ha provato per tutta la partita a cercare il rigore (con tanto di strilla esagitate e sacrosanto cartellino giallo prima e anche sul fallo con conseguente “uscita dal campo”), strano che poi sia uscito con il sostituto bello pronto ad entrare (altro che infortunio, avete colto al volo l’occasione per la sostutuzione ). p.s. tutto questo sul 2-0 a cinque minuti dalla fine, dopo una traversa,2 gol due gol mangiati di cui uno clamoroso col portiere per terra, 2 gol fatti,contro una sola occasione nitida….per carità campanilismo!
    Vabbò … è un gioco ed è bello così..Buone feste a tutti

  4. In risposta a Tonino:
    Si, magari l’analisi della partita può apparire un pò campanilistica ma purtroppo scrivo solo sul blog del Cicram e non sulla Gazzetta dello Sport, e giocare e fare un’analisi corretta della gara è difficile.
    Premesso che ci mancavano almeno 4 titolari, premesso che alcuni erano febbricitanti tra cui il sottoscritto, la nostra vittoria è più che meritata. Una traversa, un gol mangiato con portiere battuto sullo 0-0 e il possibile 0-3 nel finale. Come ho detto nella cronaca sullo 0-0 c’è stato un rigore dubbio per voi, ma appunto dubbio e l’ho detto perchè io sono intervenuto sul pallone pulito mentre alle mie spalle non so se il mio compagno, Di Mattia, abbia toccato il nr.11.
    Per quanto riguarda il fallo inutile da me commesso nel finale ti dico che il nr.20 già 10 minuti prima chiedeva il cambio perchè era scoppiato(mettilo a dieta) e benchè non ce la faceva, preferiva rotolarsi sul fango che fare qualcosa di buono, cercando un rigore insperato. In quell’azione da te menzionata, forse è stata la mia velocità inaudita a far scaturita una forza cetrifuga tale da farlo cadere in terra come una quercia abbattuta. Se si è fatto male mi dispiace ma ha fatto tutto da solo, tant’è che quando gli ho intimato di rialzarsi mi ha detto che si era fatto male da solo. Quindi migliorate i fari così la prossima volta potete vedere bene le azioni.
    Inoltre ho finito la partita con un unghia rotta e uno scarpino squarciato entrambi causati dai tacchetti in ferro del nr.18. ma sono state azioni di gioco e non mi sono permesso di dire nulla al bravissimo nr.18.
    Questo per tanto di dovere.
    lo scorso anno abbiamo perso da voi con mezzo tiro in porta e abbiamo fatto mea culpa, domenica scorsa subiamo un rigore inensistente con la Stella Azzurra e facciamo mea culpa, quando vinciamo come sabato meritiamo e vogliamo RISPETTO.
    Buona Natale.

  5. ho letto i commenti e non cè nessuno meglio di baldini di elevare a 10 la squadra quando vince,e di bacchettarla quando gioca male,ma è altrsi’ vero che come antonio iezzi ha fatto il suo commento visto dalla sua parte e va rispettato anche perche’ dice le cose con la cautela e la calma di sempre,lo stato di fatto è uno che abbiamo vinto meritatamente su un campo e con un ottima squadra,e da noi sempre temuta il resto conta poco,dunque auguro al capranica tutto i miei migliori auguri di buon natale e buon anno,noi godiamoci il primato e cercheremo di lottare fino alla fine perche’ quest’ anno ci sono piu’ squadre a contendersi il titolo dunque tutto molto difficile.

  6. Caro Di Mattia ti facevo un pò più sportivo. Comunque ti rispondo prontamente dicendoti che la sostituzione, di cui tu non molto ben informato parli, dovevamo farla con un altro giocatore. Infatti se ben ti ricordi (credo di no) su un fallo laterale il nostro mister ha chiamato il cambio ma la palla è stata rimessa in gioco e il cambio non si è più fatto. Sulla susseguente azione è avvenuto il fallo, scomposto, in area di Baldini, e il cambio non è più stato fatto con il giocatore da sostituire ma con quello infortunato. Il 20 a differenza di quello che dici, non ci ha provato, ma ha preso da parte del trio Di Mattia-Moretti-Baldini un bel po di legnate, ed al suo rientro dopo un grave infortunio me lo ritrovo di nuovo infortunato. Il 2 a 0 come dici tu è avvenuto a circa 15 minuti dalla fine e non a 5. Se poi parli dei gol mangiati e dei rigori non dati allora se ne può parlare. Ma vedi io non discuto, civilmente, dei gol, dei tiri fuori di 2 metri ecc., ma del fatto che una squadra forte come la tua, quadrata, ben organizzata, a freddo e con i tre punti in tasca ed in classifica dovrebbe dare il classico contentino alle squadrette che devasta nel suo cammino. Se fossi un pò più “sportivo” e ti ripeto con i punti in tasca potresti tranquillamente darci “sulla carta” quello che non ci è stato dato. Ovvero (a parte i tiri fuori tuoi e miei, la traversa, i fuorigiochi ecc.) un calcio di rigore al primo tempo ed uno al secondo. Però credo che farti ammettere, almeno parzialmente, tutto questo è cosa molto ardua. Saluti.
    f.to il Iezzi Antonio uno dei tanti giocatori del Capranica

  7. Tonino il primo tempo il rigore non c’era perchè nessuno l’ha toccato e già il fatto che lui stesso non ha insistito più di tanto la dice lunga…però adesso comincia a sfuggirmi il fine di questa discussione….se stai a intendere che abbiamo rubato una partita non ci sto, anzi stai facendola proprio fuori, se vuoi dire che l’arbitro ha sbagliato tu la vedi in un modo e noi in un altro.
    p.s. non intedendevo il 2-0 nostro, ma tutto il fattaccio che l’arbitro, a tuo dire, ha combinato è successo a 5 minuti dalla fine(o poco +). Siamo stati i primi a rendere onore al Capranica che è sempre stata definita bestia nera con merito, non mi sembra(tantomeno Renato) che nessuno ha mai detto male di voi , anzi, al n°20 vostro col quale ho parlato per tutta la partita, ho detto che giocare sempre su quel campo per voi è un grosso handicap soprattutto per la velocità dei due furetti che giocano a destra….polemica chiusa per me comunque.

  8. Caro Baldini, vuoi il rispetto ed io te lo do, te l’ho dato in passato e te lo darò per il futuro ( e fino a quando ci incontreremo, visto che la vecchiaia incalza sia per me che per te), io te lo dò a prescindere, sempre, dovunque e comunque. Parli di unghie e scarpini, di luci, di ghiaccio ecc…. Io ad esempio non parlo dei tacchetti che il carissimo mio amico Camedda mi ha tatuato sulla caviglia. Scrivi del tuo bellissimo scarpino ma credo che si sia rotto nel fallo, inutile, che hai fatto contro il 18 al primo tempo, rifilandogli un bel calcione. Ma si sà quando uno gioca con la febbre la mente è offuscata e gli interventi scomposti si sprecano.
    Vi saluto di nuovo e credo non sarà l’ultimo.
    Sempre il vostro Iezzi Antonio, uno del calciatori del Capranica.

  9. visto che non smettete di rincorrervi il mister lavora da me e adesso mi sono fatto descrivere la partita,quello che ha scritto renato è sacrosanto la squadra ha lottato e a tratti dominato l’incontro,mi ha detto di un bel capranica che a dir suo avrebbe meritato un rigore su un fallo in area nostra confermato da nocera ma la scarsa visibilita’ e l’azione a tre in area non ha facilitato l’arbitro,comunque recriminare non serve a nulla i rigori si danno o non si danno certo visto quello di domenica con la stella azzurra dovrebbero essere tutti rigori gli altri’ ma sabato ci è andata bene al contrario dunque avanti cosi aspetto altre dichiarazioni almeno passo il tempo oggi….ciaoooooooo

  10. Caro Flavio (scusami se ti do del tu), ma io non ho nessunissima intenzione di polemizzare con te, il Cicram, e tutti i suoi giocatori-dirigenti-accompagnatori ecc… Io sto cercando far capire che la gara non si è svolta nei minimi dettagli come scrive il buon Baldini. Il 2 – 0 è un risultato incontrovertibile, che non ammette replice, ma se mi permetti qualcosina che non ha girato per il verso giusto c’è stato. Quello che voglio far capire è che alcuni regali (anche se siamo a Natale), soprattutto a squadre fortissime come la tua, i signori direttori di gara non possono farli. La gara non deve subire la parzialità dell’arbitro e dell’uomo ombra che sta dietro la porta. Quello che voglio dirti è che la tua squadra non ha bisogno di tali favori, perchè tu, voi siete il Cicram, siete una squadra tecnicamente più forte della mia capranichetta ed il 2-0 è un risultato giustissimo perchè le gare non si vincono ai punti, ma con i gol che metti dentro la rete. Io non voglio niente, ma pretendo quello che mi spetta. Se al primo calcio di rigore, del primo tempo, non abbiamo polemizzato o reclamato (come al contrario faceva il tuo capitano Aramini su ogni fallo), è perchè l’arbitro “gentilmente” ci ha detto che il primo che reclamava lo buttava fuori… quindi…..
    Comunque vedo che un po di sale alla pacata discussione sta attirando tutti sul blog.
    Saluti. Sempre il vostro Iezzi Antonio, uno del calciatori del Capranica

  11. Caro Tonino non mi offendere sulla vecchiaia che tu sei molto molto più vecchio di me. E comunque ce ne fossero come noi. A parte tutto, altrimenti non la finiamo più anche se mi sto divertendo soprattutto perchè poi abbiamo vinto e a noi piace molto questo, il rispetto non è che è preteso perchè noi non ci crediamo mica il dio in terra, però domenica scorsa abbiamo subito un rigore che non c’era ma che dal concitamento dell’azione sembrava esserci. Ma non abbiamo fatto un fiato anzi abbiamo giocato male e non abbiamo polemizzato con l’arbitro che la volta prima ha rifilato tre giornate ad un nostro compagno che non ha fatto nulla. Per lo scarpino chiedi al nr.18 quando è successo e quante volte l’ho anticipato palla al piede.
    Aho mi stai a far passare per un randellatore…
    Un abbraccio… te saluta Modanesi, se lo hai visto sabato…

  12. Il buon Modanesi l’ho visto una sola volta. Nello specifico l’ho visto quando si è buttato (senza gridare) a pesce dentro l’area per rimediare un buon calcio di rigore.
    Naturlamente non ho nulla da eccepire sul calcio di rigore, conosco il giocatore è sò che non è un tuffatore esperto, salvo smentite.
    Posso dire solo che chi lo ha atterrato mi ha detto che aveva lo scarpino slacciato e calpestando il laccetto lo ha rallentato e fermato.
    Vabbè cosa vuoi fare. Comunque non stava in forma, tant’è che stavolta non mi sono fatto nemmeno la doccia.
    Comunque, non voglio farti passare per un picchiatore doc ma so e ti dico che se uno sta male deve stare a casa, al lettino e non a giocare a – 5 gradi centigradi.
    Saluti (provvisori)

  13. ultimo commento perchè non ci sono altre risposte “Modanesi…si è buttato (senza gridare) a pesce dentro l’area per rimediare un buon calcio di rigore” e parliamo di sportività…….. il calcio s’è sentito fino da noi in difesa…mi spiace ma se parliamo di sportività allora non prenderti meriti che non hai.
    chiudo chiudo chiudo chiudo (che basta così)

  14. Antonio conosco la tua sportività,pero’ dalla posizione in cui mi trovavo giudico il vostro rigore dubbio e il nostro solare.Nel caso del vostro rigore io ero a 40 mt. e penso tu a circa 60 mt.
    Nel caso del nostro rigore tu eri a 5 mt. e io a 10 mt. e tu sei stato l’unico a dire che il rigore che non ci fosse e nell’occasione mi sei sembrato piu’ da ammonire tu (che hai calciato il pallone lontano)che il giocatore che involontariamente ha commesso il fallo(anche nel caso di fallo involontario,la regola dice che il rigore va dato).
    Il vostro primo tempo a mio parere è stato buonissimo e bravissimi erano quei 2 ragazzi sulla vostra fascia destra.
    Il risultato del primo tempo mi è sembrato giusto anche se avevate avuto anche l’occasione di passare in vantaggio(con l’azione del numero 7 che si era infilato bene in area di rigore sul lato sx della nostra difesa)e poi non so cosa sarebbe successo.
    Auguri di buone feste a tutti e scusa per gli involontari calci che ti ho dato.

  15. CIAO A TUTTI DA GRAZIANO DEL CORCHIANO AMATORI SCUSATE SE SONO MANCATO MA ERO FUORI PER LAVORO SONO RIENTRATO SABATO E UDITE UDITE SOTTO L’ALBERO DI NATALE HO TROVATO UNA BELLISSIMA SORPRESA: I miei hanno vinto 0-1 a SASSACCI!!!!!! prima vittoria in campionato grande gioia , sono contento per la serieta’ e la voglia che mettono in campo ogni doemnica ( con mio fratello allenatore 2 pareggi e 1 vittoria ) era ora!!!!!! tanti auguria a te fdego a famiglia e tutti voi giocatori, felice 2010 il campionato e’ bellissimo complimenti a tutti, fino alla fine sara’ battaglia tra voi e altre 4 squadre ( ATLETICO VT , BASSANO, ATLETICO FALISCO e VIGNANELLO ) ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  16. Mmmm Antonio,al momento del mio primo commento non avevo letto tutto.
    Tu confondi la parzialità con la sportività.
    Accusi Flavio di non essere sportivo perchè a lui sembra che il vostro giocatore stesse già aspettando la sostituzione?
    Quella potrebbe essere un’ errata valutazione di Flavio ma non la commento.
    Invece aggiungo che chiedere l’ammonizione di un avversario è mancanza di sportività e buttare fuori la palla quando si è al limite dell’aria avversaria perchè vedi un avversario a terra(per esempio Iezzi Antonio che ha appena preso un calcio non visto dall’arbitro dal sottoscritto)è un segno di grande sportività.
    Sottintendere poi che c’è l’uomo ombra che spinge la nostra barca è RIDICOLO e al di fuori di ogni sportività.
    Noi saremmo appoggiati dal CSI quindi???

    Bella questa,m’hai messo di buon umore.

    Auguri di nuovo a te e a tutto l’Amatori Capranica.

    Questa volta ti è uscita qualche frase fuori posto.

  17. Ne ho letta un’altra faziosa….
    Caro Antonio,se ti ho tatuato i miei tacchetti sulla tua caviglia(ti ho preso con il collo del piede e vorrei vedere questo tatuaggio)è perchè mentre mi accentravo e provavo il tiro in scivolata(“sforbiciando nel fango”)tu mi hai anticipato e io invece di colpire il pallone ho colpito il tuo piede.
    Come l’hai messa tu sembra un’entrata a gamba tesa.

  18. Cilli come Bergamo, il Pre come Moggi… Magari.
    Comunque l’arbitro di sabato scorso, ex giocatore del Corchiano, ha arbitrato molto meglio di arbitri di elevata categoria. Ce ne fossero come lui.
    Che post che ho fatto… record di commenti per questo campionato e poi ancora non è intervenuto il nr.9 del Cicram che sta ancora facendo su e giù a Capranica.
    Scusate…. mi è giunta ora una notizia dall’ansa, che il bomber appunto, il nr.9, è stato chiamato a Maranello a testare la galleria del vento.

  19. E’ stato avvistato sulla cassia in prossimità di Capranica, direzione Atletico Viterbo, un oggetto misterioso con indosso la maglia nr. 9 dell’Asd CICRAM Ronciglione. Da una prima analisi del laser velox, l’Ufo(?) viaggiava a 838,45 KMh. Un passante dice di aver subito un risucchio nel suo passaggio mentre gli abitanti del luogo dicono di aver visto una luce sfumata di colore rossoblù girare più volte attorno al campo Morera causando gravi danni all’infrastruttura. Dagli Usa, interpellata la Nasa, la stessa ha dichiarato che già il fenomeno si è visto più volte manifestarsi quest’anno ma mai nessuno è riuscito a dargli un’identità.

  20. Caro Renato il record di post lo devi al sottoscritto che è intervenuto a piè pari nel vostro blog, un po come ha fatto il buon Camedda sulla mia caviglia. Ooo came, scherzo, per azzopparmi ci vuole ben altro. Comunque sono le 22,30 e ho notato che ci sono le luci (be è un’affermazione un po forte) del campo accese. Oooo c@@@o ma quello con la maglia bianca che gira in mezzo al campo mi sa…. che… nooooo non posso crederci ma mi sa che è Modanesi. Regà venite a prenderlo se no la maglia bianca gliela mettono con le maniche cucite dietro.
    Saluti e buona notta e …. ci sentiamo domani per la gioia di Di Mattia.

Lascia un commento