Il Match

 

CICRAM SEGNA,  BASSANO SPRECA, NOCERA SHOW.

Grande equilibrio fra le due rivali storiche, spezzato dal gol di Di Stefano. Vince la capolista 1-0.  

Marcatore: 46’ Di Stefano

Nell’anticipo della 18° giornata, giocato sotto il fascino dei riflettori su di un campo molto allentato, si sono affrontate le due fra le migliori squadre che questo girone B in una partita bella con un ritmo elevato soprattutto nella prima parte. Una gara che scorreva sul filo dell’equilibrio rotto dalla rete che ha deciso il match di Di Stefano, servito da un passaggio filtrante da Bianchini, il quale in posizione al limite del fuorigioco sparava un diagonale preciso che batteva l’estremo difensore bassanese malgrado avesse toccato la sfera. Per il CICRAM gol regolare per il Bassano no. Questo dubbio sarà la discussione di questi giorni, anche se dalla nostra postazione sembrava regolare in quanto tenuto in gioco da un’uscita lenta della retroguardia ospite. Ma rilegare questa battaglia, perché di questo si è trattato, solo all’episodio del gol non farebbe onore a chi si è affrontato ad armi pari, con estrema correttezza, malgrado il campo potesse far nascere qualche entrata pericolosa. Un primo tempo di marca rossoblù, con un predominio territoriale per quasi tutto l’arco della frazione, un secondo tempo di marca Bassanese, dove il portierone Nocera in almeno tre interventi si è superato regalando vittoria e mantenendo la leadership al CICRAM Ronciglione. Un CICRAM che in quest’occasione sfoderava la contraerei con il rientrante e decisivo Di Stefano ma soprattutto con Carletti che ritrovava il proprio posto a centrocampo lasciato lo scorso anno sul campo del S.Faustino per le note vicende. Un CICRAM che è subito apparso diverso rispetto a quello visto appena tre giorni fa, evidenziando ancora se ce ne fosse bisogno, che la differenza è data dalle motivazioni che oggi presentavano molte sfaccettature. 1° tempo: parteza di gran carriera del Bassano nei primissimi minuti quasi a voler impaurire la capolista, la quale iniziava a giocare palla a terra soprattutto con Bianchini e Carletti per rifinire e servire le fortissime punte d’attacco. Al 10° il CICRAM iniziava la sua manovra avvolgente con un Bassano rinchiuso ottimamente nella propria metà campo facendo delle ripartenze la sua arma vincente. Al 15’ CICRAM vicino al gol, dopo lo sviluppo di un calcio d’angolo Ribelli scodellava in mezzo dove Di Mattia in girata colpiva  debolmente la palla carambolata su di un difensore avversario che per poco non beffava il portiere. Ancora CICRAM al 25’ quando da una bella azione sulla destra, Bianchini crossava lungo dalla trequarti per l’accorrente Olaru che colpiva di testa ma metteva sull’esterno della rete, dando l’illusione del gol. Nell’ultimo quarto d’ora inizia ad uscire fuori il Bassano con delle ripartenze pericolose fermate dai fuorigioco dell’attenta retroguardia rossoblù. Allo scadere veniva fermato l’intramontabile Eliseo per un fuorigioco che fa saltare le ire dei bassanesi, e una bella conclusione dal limite del n. 14 deviata dalla coscia di Baldini che non impensieriva l’infreddolito fino a qui Nocera. Si va al riposo sul parziale di 0-0.

2° tempo: Pronti via il CICRAM passava in vantaggio al 46’ con il gol già descritto. Ci vorrebbe la moviola in campo per vedere la posizione esatta di Di Stefano, ma ripeto la sua posizione sembrava regolare. Da applaudire i giocatori del Bassano che protestavano civilmente senza scenate napoletane. Da questo momento l’arbitro, una new entry per noi, iniziava a regalare ammonizioni facendo apparire agli occhi di chi legge una partita molto dura e spigolosa. Non è stata assolutamente così. In campo solo gente leale e molta stima. Al 55’ dopo un primo forcing del Bassano su di un contropiede Modanesi riceveva palla sulla metà campo, saliva a bordo del suo personalissimo motorino e partiva direzione porta. Si trascinava l’arrancante ma mai domo Romano, entrava in area ma il fango frenava il suo tiro che veniva deviato dal portiere e poi allontanato dai difensori. Sarebbe stato il colpo del Knock-out. Da questo momento è solo Bassano, il CICRAM si rinchiudeva nella propria metà campo e non riusciva più a ripartire come avrebbe voluto. Al 60’ su di un’azione concitata veniva servito Serafino Durante libero a 5 metri dalla porta. Controllava e tirava ma Nocera inziava il suo show deviando di piede. Un gol quasi fatto. Al 63’ azione manovrata del CICRAM veniva servito Modanesi che si allargava sulla destra sparando un diagonale di poco fuori. Al 65’ calcio d’angolo del Bassano la palla rimbalzava in area  e veniva messa fuori, ma sempre Durante controllava e piazzava un tiro a mezza altezza dove Nocera volava deviando. Al 68’ break del CICRAM sul calcio d’angolo battuto da Bianchini, svettava di testa Di Stefano che sfiorava l’incrocio dei pali. Al 70’ l’arbitro regalava una punizione per fallo di mano involontario di Lacatus sul lato corto dell’area di rigore locale. Sulla battuta andava sempre Durante che metteva sul secondo palo una palla velenosa dove questa volta era D’Ambrosio a deviare in angolo. Al 72’ nuova ripartenza del CICRAM con il velocissimo Olaru che trovava lo spazio sulla fascia destra ma appena entrato in area sparava alto. Al 74’ retroguardia rossoblù in difficoltà quando con un lancio lungo veniva servito il buon nr. 14 che si involava verso la porta con Di Mattia e D’ambrosio alle calcagne, ma entrato in area con Nocera in uscita non riusciva a toccare morbido mandando la palla alta sulla traversa. Partita ancora viva e non finita, ancora Bassano sulla fascia destra, veniva lanciato il nr.28 da poco entrato; in anticipo Baldini nel rilanciare regalava con una carambola la palla al nr. 28 che dal limite tirava un fendente che sfiorava il palo, ma anche questa volta l’onnipotente Nocera c’era. Al 75’ fuori lo sfinito Di Stefano per Samà. Al 80’ l’arbitro decretava la fine dell’ostilità.

Hanno meritato entrambe le squadre e solo il gol ha detto CICRAM. Complimenti al Bassano Romano. Ce lo aspettavamo forte e avvelenato ma così ci ha veramente sorpreso. Il CICRAM ora aspetta le prove delle sue inseguitrici e si catapulta al big match di sabato 20 a Rignano a dir poco determinante per le sorti del campionato. Bravi tutti e complimenti.

 

Il Matchultima modifica: 2010-02-11T16:30:36+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Il Match

  1. Ripeto ( perchè già fatti nel ns sito ) i miei complimenti alla squadra + forte del girone e non solo.
    ero scugli spalti ad assistere alla gradevole partita, ho visto il gol, ero in linea perfetta ( penso che il Pre, Cilli ed altri mi hanno visto ) con l’attaccante che era in fuorigioco, non lo dico per pingeria ma solo per dovere di cronaca….ma è finita qui, non ci sono e non ci saranno strascichi, quindi potete tranquillamente togliere la parte del commente dove si dice che ci saranno discussioni.
    Buon campionato a tutti
    Il Web Moster degli Amatori Bassano Romano

  2. X Web Moster:
    ok, se tu eri meglio posizionato di me che stavo in campo credo al fuorigioco anche se penso millimetrico. Per le discussioni che sarebbero nate, penso che sono discussioni tanto per parlare visto che ormai non si può più tornare indietro. Però non vorrei far apparire agli occhi di chi non ha visto la gara che noi siamo stati fortunati e basta. La vittoria l’abbiamo cercata per primi e poi un po’ per fortuna e soprattutto per bravura del nostro portierone Daniele Nocera è stata portata a casa. Alla prossima e di nuovo complimenti.

  3. Camedda il lunedi’ non puo’ fare gli allenamenti,il venerdi’ si in via eccezionale(se manco il mercoledi’).Oggi non avrei potuto a causa dell’infortunio,non so se all’allenamento di mercoledi’ ci saro’.
    A Falisco ci saro’ al 100%,all’ 80% come giocatore,al 20% come spettatore.

    x gli strilli chiedi a Marcello,ma è meglio finirla qui,spero che ci sia stata una rappacificazione,nel caso fosse servita.

  4. Concordo in pieno con il commento fatto da Camedda. Ieri sono andato a vedere una partita di categoria, e mi sono reso conto che il campionato amatoriale non ha niente da invidiare ad altri campionati. La partita di mercoledi è stata un piacere vederla, poi il calcio è fatto di particolari e alla fine si può vincere o perdere per un particolare, però rimane la bellezza di un incontro stupendo e soprattutto leale. Complimenti a tutto il Cicram dal presidente in giù.
    Leo Bruno

Lascia un commento