Le pagelle di Renato

Nocera 6,5 – Sembra rompersi da un momento all’altro. Cade ma si rialza, scrocchiola ma continua. Salva il risultato in almeno tre circostanze. Rimedia immediatamente all’incertezza di domenica scorsa. Il suo attaccamento alla squadra serva da esempio a tutti. Al 75’ Balzani 6,5 – entra sullo 0-3 ma si getta a valanga sull’attaccante avversario negando il gol della bandiera ai locali. Non per niente è Gian-Fabio Buffon!

Ianicali 6+ – In questo campo svetta in ogni modo, testa, stinco gamba, ma l’importante era allontanare il pericolo. Anche questa volta il suo lo fa degnamente

Di Mattia 6 – In calo vistoso rispetto a qualche partita fa, ma riesce a guadagnarsi la pagnotta. Meno riflessioni e perplessità e gioia per l’ennesimo titolo che sta arrivando. La storia continua….

D’Ambrosio 7 – Il più in forma della retroguardia. Pretende il gol e se lo prende meritatamente anche se è da vili toccare quella palla. Comunque dentista o no, lui è il terzino che molti vorrebbero avere.

Mengoni 6+ – Dalla parte sua ha il migliore degli avversari e con gli spazi stretti riesce a contenerlo bene. Un po’ di coraggio e autostima non guasterebbero, soprattutto quando a vincere è la squadra. E se la sqaudra vince un grande merito lo ha lui che ha consolidato questo fantastico gruppo. 60° Moretti 6 – da destra a sinistra, lui lo puoi mettere da ogni parte perché è immortale. Chissà cosa farà l’anno prossimo. Un presentimento ce lo abbiamo già.

Ribelli 6 + – In calo anche lui ma quando ha la palla tra i piedi sa sempre cosa fare. Sfiora il gol in due occasioni e a negarglielo è la traversa. L’età anche per lui si fa sentire ma ce ne fossero in giro.

Lacatus 6,5 – Se Felipe Melo guardasse il Laca, forse farebbe bene. E’ una folgore, è un caterpillar, è il mediano che tutti vorrebbero. Dove passa lui non cresce più l’erba. Un mastino ma soprattutto un grande giocatore. Si sacrifica per tutta la gara rimanendo a coprire la difesa. Un piacere vederlo giocare.

Bianchini 6,5 – gioca poco ma da lui partono nei primi 10  min. tre palle gol. Sfortunato per l’infortunio. Quando esce la squadra ne soffre la mancanza. Al 25’ Samà 5,5: non è il suo momento e lo dimostra anche il modo in cui si fa male. Pretende di battere una punizione dai 40mt. e il ginocchio fa crac. Deve prendere un lungo respiro e ricominciare da capo. Al 50’ Federici 6+ – entra quando la squadra è in sofferenza ma anche grazie a lui riesce a vincere l’ennesima battaglia. Si sacrifica anche coprendo quando non spetterebbe a lui e questo fa capire che si è calato in questa nuova realtà. Prenda la giusta condizione e poi farà parlare di lui.

Olaru 7,5 – Oggi è l’uomo più altruista della squadra, soprattutto quando nel primo tempo serve due assist a Modanesi. Cerca il gol e finalmente lo realizza caparbiamente. Una grande personaggio di questa squadra

Modanesi 7 – 21° gol realizzato in 23 gare. Quasi un gol a partita. Cosa dire di più: Fenomeno. Al 70’ Clementi 6 – entra e partecipa all’ennesima vittoria.

Mister Capaldi 7 – legge bene la gara soprattutto quando sa solo all’ultimo di due defezioni importanti. Aggiusta le posizioni a qualcuno e riesce a dare alla squadra quel giusto equilibrio. Forse non se ne rende conto ma sta vincendo il campionato!

Le pagelle di Renatoultima modifica: 2010-03-21T19:33:52+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “Le pagelle di Renato

  1. GRANDI è UNO SPETTACOLO QUESTA SQUADRA SIA X IL GRUPPO VEDI CENA DI VENERDI E SIA PERCHE’ NON CONOSCE OSTACOLI ,DOMENICA VOGLIO 20 LEONI CHE SBRANANO IL CAMPO X FESTEGGIARE UN IMPRESA STORICA MAI NESSUNA SQUADRA HA VINTO IL CAMPIONATO 2 STAGINI DI FILA NEL NOSTRO GIRONE E SOPRATUTTO MAI A RONCIGLIONE QUALCUNO HA PORTATO 2 TITULI.

  2. Referto impietoso del medico :
    due costole incrinate ed una terza messa male…..15 giorni almeno di riposo assoluto; forse di più.
    Salto con certezza le prossime due partite e forse anche la terza…… anzi, come direbbe Sondrone Camedda: salto al 100% Capranica, all’80% Sassacci ed al 30% anche Vetralla.

    P.S, Sandro non ti arrabbiare, sai che ti voglio bene.
    Daniele

  3. Nel pieno della notte ricevevo una telefonata dal Duomo di Sotto e dall’altro capo una voce tombale: “Non mi hai dato il voto!!!!!”.
    Secondo voi chi è che manca……

    Me so dimenticato Aramini.
    Ecco il suo voto:
    ARAMINI 6+: per la fiducia. Inizia benino anche se con due falcate esce sempre fuori dal terreno di gioco. Il primo tempo argina bene le avanzate degli avversari, mentre nel secondo tempo scompare piano piano tant’è che a fine partita nessuno si ricorda di lui. Lamenta una caviglia gonfia a fine gara, ma ancora insiste a non utilizzare quel chiodo benedetto. Chissà se la notte porta consiglio”.
    Domanda: ma che stava a fare di notte al Duomo di sotto?

Lascia un commento