IL DERBY

INCREDIBILMENTE

CICRAM!

IL DERBY E’ TUO.

Pazzesco 2-3 nel derby ronciglionese. United in vantaggio 2-0, ma nel secondo tempo la CICRAM in 15 minuti ribalta il risultato ed esplode la gioia rossoblù. Al doppio vantaggio di Mancinelli e Mariani, risponde Di Stefano con una doppietta e Olaru che realizza il gol partita.

Quello che tutti vorrebbero giocare nella propria vita calcistica è un derby, per tutto quello che sa darti per emozioni e intensità. Però oltre a giocarlo, tutti sognano di vincerlo il derby, anche di misura, anche con un rigore inesistente o un autogol beffardo. La cosa più importate è vincerlo e poter dire “io quel pomeriggio c’ero”. Oggi si è superato il sogno; ognuno di noi sicuramente se lo è immaginato dentro di se, pensando come creare un’azione offensiva o come cercare di arginare l’attacco avversario. Ma nessuno avrebbe potuto immaginarlo così. La partita delle partite per noi, dove ci giochiamo tanto anzi tantissimo, presente e soprattutto futuro, non potevamo che vincerla in questo modo. Incredibile veramente quello che il calcio anche in 3^ categoria può regalarti, sia al ventenne alle prime esperienze e sia a chi è più in là con gli anni che ancora si aggrappa allo scarpino pur di vivere queste emozioni vere. La CICRAM ha vinto il derby ma non solo, ha fatto vedere a tutti che quando ci si gioca la faccia, questa società risponde sempre presente. All’intervallo sotto di due reti, ci siamo guardati in faccia tra coloro che ne hanno fatte di battaglie, forse anche più ardue, vincendo campionati e giocandosi finali. Nessuno sugli spalti avrebbe mai creduto ad una eventuale rimonta da parte CICRAM, nessuno avrebbe mai scommesso un centesimo sulla nostra vittoria. Invece ecco quello che gli altri non si aspettano, perché noi di queste partite ne abbiamo vinte e come. E’ inutile ricordare il passato, oggi questa società ha dimostrato al pubblico accorso numeroso, che con pochi soldi e pochi aiuti, ma con molta umiltà e abnegazione si vincono queste partite dimostrando che con lo spirito di squadra e soprattutto all’amicizia vera, prima o poi i risultati arrivano.

Ma ora veniamo alla partita che inizia con un leggero ritardo, causa altri incontri del settore giovanile. Mister Di Stefano schiera fra i pali Soviero, al centro della difesa la coppia Marcucci- Di Mattia, a terzino destro D’ambrosio e a sinistra Baldini. A centrocampo il trio Pacelli Aramini e Mattei, mentre in avanti il tridente Olaru Di Stefano Modanesi. Pronti via e la United dopo 2 minuti passa in vantaggio con un gran tiro di Mancinelli dai 20 metri che si insacca sotto la traversa. La CICRAM non sembra scossa anche perché è l’ennesimo gol subito nei primi minuti, inizia a giocare e a fare lei la partita. Qualcosa si riesce ad intravedere, anche se il primo caldo si fa sentire e la durezza del campo fa il resto, ma il centrocampo rossoblù sembra in affanno sin da subito e gioca solo palloni alti per Modanesi e Di Stefano che cercano di fare il loro meglio. Al 15 minuto però passa dai piedi di Olaru la palla del pareggio, quando servito in piena area leggermente defilato sulla destra a pochi passi dal portiere Mancinelli, invece di tentare la sberla, effettua un cross errato che si spegne sul fondo. La partita inizia a farsi spigolosa e il centrocampo della United prende le redini della gara. La CICRAM sembra contratta con la palla ai piedi, cerca sempre gli avanti solo con palle aeree senza mai cercare la verticalizzazione. Ma la 30° min. il forte Zamperini serve con un esterno sinistro Mariani, capitano della United, che prende il tempo a Marcucci involandosi in area e appena dentro con grande rapidità trova un diagonale che non lascia scampo a Soviero. 2-0. Due tiri, due gol. Sembra finito già il derby, la CICRAM è sulle gambe e accusa il colpo. Al 35 min. Mister Di Stefano è costretto a dare una scossa alla partita decidendo di tirare fuori capitan Aramini per Bianchini. Dura scelta per il capitano di tante battaglie che senza fare un accenno di polemica da il cinque al compagno che subentra. La CICRAM va in difficoltà su quasi ogni azione della United e sembra uscire dalla gara. Si va al riposo sul 2-0 per la United. Nello spogliatoio Mister Di Stefano e il Presidente Piermattei spronano la CICRAM  che entra in campo con un centrocampo risistemato, con Pacelli davanti alla difesa e Bianchini sulla sinistra. Modanesi inizia a prendere confidenza sulla porzione di campo che lui predilige mettendo in difficoltà il suo marcatore. Al 55’ Baldini mette un pallone alto per Di Stefano che prolunga di testa in area ma Olaru non ne approfitta. Al 60’ punizione di Di Stefano da limite di poco alta. A questo punto della gara vengono fatte due sostituzioni che poi si riveleranno determinanti per il risultato. Prima esce capitan Mariani colpito da crampi al suo posto Marcucci M., poi esce Baldini, anch’egli per crampi, al suo posto Cercola, che rientra dopo un mese dopo l’infortunio. Con l’assenza di Mariani si spegne la United, mentre Cercola accende la CICRAM. Al 65’ da un angolo per la CICRAM, Mattei mette sul secondo palo un palla insidiosa che Di Stefano di testa insacca in rete accorciando le distanze. 2-1. Ora è solo CICRAM. Cercola s’impossessa di tutte le palle che arrivano nell’arco di centrocampo dando man forte a Bianchini che inizia a servire sempre nel miglior modo le punte rossoblù. Olaru, a differenza degli altri, non sente il caldo e la stanchezza ed inizia ad essere devastante, sull’out di destra. Con l’ingresso di Cercola, la CICRAM passa ad un difesa a tre, acquisendo un uomo in più a centrocampo, dove Pacelli sulla sinistra è un mastino e Mattei da qualità alla manovra. Al 72’ da un lancio lungo di Bianchini parte sulla sinistra Modanesi che sembra avere ai piedi dei razzi. Il Bomber va sul fondo rientra sul destro, fa partire un tiro debole il quel che basta per l’accorrente Di Stefano che da pochi metri mette in rete il gol del pareggio. 2-2. Ora solo una squadra è in campo. La United prova a rialzare la testa ma è palesemente sulle gambe, mentre i ragazzi della CICRAM che nella prima frazione sembravano appesantiti ed in affanno, ora corrono come gazzelle. Al 77’ ennesimo pallone catturato da Cercola ceduto a Bianchini, il quale fa partire un lancio lungo per Modanesi. Il centrale difensivo della United spizza di testa ma serve involontariamente Modanesi il quale velocemente serve Olaru che come una folgore s’invola verso l’area avversaria facendo il vuoto dietro di se. Mancinelli gli si fa incontro ma appena in area fa partire un esterno destro che si insacca all’incrocio dei pali. Gol fantastico. 2-3. La United è ferita, si vede sfuggire la vittoria che già troppo presto pensava di aver conquistato. Al 80’ sale in cattedra Soviero il portiere della CICRAM, che fino a quel momento aveva solo raccolto in rete i due paolloni senza aver fatto nessuna parata. Dapprima smanaccia sul palo e poi devia nuovamente un colpo di testa destinato in gol. Poi da una punizione per la United dai trenta metri, la palla gli sbatte davanti, ma lui con grande riflesso si getta sulla destra e devia in angolo, forse la parata più difficile e importante della stagione. Manca poco al termine. Fuori Di Stefano e dentro Federici al 85’. Cercola continua a regalare qualità nel mezzo e serve due volte Modanesi in buona posizione ma la fatica non gli permette di scattare verso la porta. Nel finale l’arbitro, perfetta la sua conduzione, concede 4 minuti di recupero che sembrano per la CICRAM interminabili. Al 94’ l’arbitro decreta la fine delle ostilità e la CICRAM vince il Derby. Partita dalle grandi emozioni con un finale eccezionale della CICRAM che ha tirato fuori l’orgoglio e la voglia di vincere.

Un derby che rimarrà a lungo nei nostri ricordi. Non abbiamo vinto nulla, abbiamo vinto solo una partita ma questa è diversa dalle altre. Personalmente penso e ripenso alla gioia finale e posso dire di essere orgoglioso di aver fatto parte di questa squadra. Forse i più anziani possono capire il mio stato d’animo in questo momento, quando dapprima amatori, poi amatori campioni per due anni con finali regionali, infine questa nuova avventura. Questa partita sicuramente ci ha detto una cosa: LA CICRAM C’E’ E CI SARA’ ANCHE DOMANI.

Siamo stati grandi, grandissimi tutti, dal primo all’ultimo, in primis chi era in panchina a soffrire ed in tribuna a trepidare. Ma ho in mente delle immagini che rimarranno a lungo nella mia mente: 1) aver giocato contro questa pubalgia infame ed essere sostituito, forse per l’ultima volta, da mio fratello che ha cambiato la partita.2) criticato e giggioneggiato sempre, con quel suo fare da spaccone ma che in fondo è un cioccolatino, oggi Soviero ci ha regalato un portiere vero.3) Aramini che accetta tutto e da il cinque a Bianchini al momento della sostituzione.4) Di Mattia capitano nel momento della rimonta.5) l’anima di questa squadra, che la sorregge sette giorni su sette, che ci crede sempre senza arrendersi mai, fa una doppietta e ci porta alla vittoria: Mr. Di Stefano, onore a te.

GRAZIE RAGAZZI E’ STATO FANTASTICO!

IL DERBYultima modifica: 2011-04-03T01:14:55+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “IL DERBY

  1. Risultati a dir poco clamorosi:
    BOMARZO- POL.ORATORIO MDF:1-0
    CANINO-ONANO SPORT:1-0
    PROCENO-BASSANO IN TEV.:1-2
    R.MONTEFIASCONE-SPORT.BAGNOREGIO:2-1
    REAL GRADOLESE-GROTTE S.STEFANO:2-0
    SIPICCIANO-GIGLIO ZEPPONAMI: dom ore 15
    SP.RONCIGLIONE-CICRAM:2-3

    La classifica:
    1.REAL GRADOLESE 52
    2.BASSANO IN TEVERINA 49
    3.SPORTING RONCIGLIONE UTD 46
    4.SIPICCIANO 37
    5.POL.ORATORIO M.D.F.37
    6.CICRAM 33
    7.PROCENO 32
    8.CANINO CALCIO 31
    9.BOMARZO 30

  2. Il mister ha voluto sfoderare la sua arma micidiale solo nel secondo tempo perchè sapeva che sarebbe stato l uomo decisivo. Se avesse schierato Cercola dal primo minuto avrebbe vinto il derby 6 a 0. Su tutto sport:”Cercola uomo mercato” e il centrocampista risponde “Io non sono in Vendita”

  3. il comune di gradoli inaugura oggi una piazza col nome dell’asd cicram ronciglione,al centro della fontana posizionata nella piazza è esposto il busto del mister della CICRAM Di Stefano Alessio in posizione di stacco di testa del gol della rimonte,invitati ufficiali il presidente Diego Piermattei e il tesoriere Brandelli Danilo!!!!!

  4. vincere un campionato sopratutto il primo è stato stupendo,ma vincere un derby cosi in questa maniera ti ripaga di tutti gli sforzi fatti in 7 anni non c’è storia bravi tutti e sopratutto IL CICRAM C’è….IL GRUPPO C’è IL FUTURO C’è…..

  5. vincere un campionato sopratutto il primo è stato stupendo,ma vincere un derby cosi in questa maniera ti ripaga di tutti gli sforzi fatti in 7 anni non c’è storia bravi tutti e sopratutto IL CICRAM C’è….IL GRUPPO C’è IL FUTURO C’è…..

  6. è vergognoso come il signor baldini,in aperta rivalità con il sottoscritto,non mi citi assolutamente nel suo discutibile articolo….sono in polemica anche con il mister perchè compiacente con il sig. baldini cercava tutta la settimana di recuperarlo pur sapendo di non farcela.Vergogna!!!!!non potendo più far nulla sul piano fisico il sig. baldini infierisce con la sua ultima arma a disposizione..l’articolo della domenica..vergogna….sarete ripagati con la stessa moneta.Per di stefano anche mio nonno avrebbe segnato i due goal che hai fatto tu!!!

  7. me fate ammazza da ride!!!non so riuscito a riscatenà una finta polemica.Di solito baldo me tiene il gioco invece vuol di che c’ha il morale alle stelle e non ce la fa a fa manco una finta polemica!!!il mister invece solite battute del cazzo!!!era prevedibile che me rispondevi così!!comunque di stefano e modanesi co a panza ancora vincono i derby ahahahah!!!

  8. sono orgoglioso di far parte di questa squadra che oltre a essere un gruppo di giocatori è un gruppo di amici. Bisogna tenerselo stretto questo gruppo perché sarà difficile riaverlo. All interno di un gruppo si litiga, si critica, si ride, si carica il compagno, si festeggia una vittoria o si va a casa incazzati per aver perso…questo e altro succede ma l obbiettivo finale è uno AMICIZIA. Per concludere vorrei dire grazie a tutti per avermi fatto provare emozioni da brivido e che ora bisogna credere più he mai ai play off.

  9. vorrei ringraziare tutto il cicram per la vostra sportivita’..
    senza la vostra vittoria contro lo sporting non so se avremmo vinto il campionato..
    spero di cuore che possiate agganciare il 5° posto e che possiate raggiungere la 2 categoria..
    p.s. a me personalmente avete piu’ impressionato voi che lo sporting..
    un saluto da GRADOLI

  10. Il CICRAM ringrazia dei complimenti,ma ricorda ai cugini dello UNITED che avrebbe trattato allo stesso modo la Gradolese se l’arbitro nella partita che ci ha visto avversi,non avesse avuto le allucinazioni in occasione del tiro del nostro Modanesi che aveva decisamente varcato la linea di porta prima di essere respinto dal vostro difensore.
    (Non considero il vostro casuale goal finale che,scusatemi ma per me non ci sarebbe stato)Oggi saremmo stati a -10 rispetto a loro conseguendo lo stesso loro risultato…l’accesso ai PLAY OFF.
    Vediamo cosa riusciamo a fare da qui alla fine del campionato,magari ci scappa un altro derby..e un’altra vittoria dei panzoni.

  11. Scusate, sono tornato solo oggi da un viaggio a TREviso, volevo sapere com’è finito il derby del 2 aprile. Scommetto che ha vinto la United, contro di voi con le vostre pancie e i vostri anziani giocatori..!! Tra l’altro, secondo me Di Stefano e Modanesi in particolare sono in sovrappeso e non fanno più la differenza.. Pa*** P**q**li.

Lascia un commento