Il Match

FICG – 3^cat. girone A

2^ Giornata 22/10/2011

 

CICRAM, NON CONVINCE MA VINCE!

Vittoria per 2-1 sul Barbarano, grazie ad una prodezza di Lacatus.

 

Formazione Cicram: Chiavaioli, Rotelli, Baldini (55’ Scoppa), Marcucci (60’Cristofori), Rinchiusi, Cercola, Pacelli (75’ Venci), Lacatus, Olaru, Mattei(65’ Samà,) Tanturli (70’ Aramini). A disposizione: Clementi. All. Di Stefano. 

 

Reti CICRAM : 20’ Aut. Barbarano.

                      80’ Lacatus.

 

Nella seconda di campionato, la CICRAM Ronciglione trova la vittoria sul Barbarano R.no per 2-1, ma non sforna una prova all’altezza delle aspettative. Anche se non soffre quasi mai, i ragazzi ronciglionesi non sembrano seguire le disposizioni impartite  da Mister Di Stefano, giocando deconcentrati a tratti, con quella sufficienza irritante che per poco compromette una partita che con un’altra mentalità si sarebbe chiusa prima. Eppure l’inizio per i locali è favorevole, con l’1-0 che arriva alla prima vera occasione grazie a Tanturli, al suo debutto stagionale, che mette in difficoltà la retroguardia del Barbarano, sino a provocare in mischia l’autorete del difensore avversario. La difesa del CICRAM sembra impacciata e viene graziata al 30’ dal Barbarano che colpisce dopo un batti e ribatti un palo clamoroso con Chiavaioli battuto. I veloci attaccanti avversari più volte creano problemi sulla trequarti della CICRAM che però riesce quasi sempre a cavarsela. In contropiede Olaru potrebbe dilagare, ma anche lui è in una giornata storta e non serve Tanturli solo in area, pronto a spedire in rete la sfera. Mattei e Cercola non pungono come dovrebbero e persino il dirompente Lacatus sembra l’ombra di se stesso. Comunque si va al riposo sul 1-0 per la CICRAM. Ad inizio ripresa il copione non cambia e questa volta la CICRAM, disattenta su una punizione dalla trequarti destra, subisce il giusto pareggio da un colpo di testa del centrocampista del Barbarano che riceve in sospetto fuorigioco. 1-1. Il pareggio era nell’aria. Per dare una scossa, Di Stefano inserisce Scoppa per Baldini, e come nella precedente partita, l’esterno ronciglionese da la scossa a tutta la squadra. Fuori Marcucci per Crisofori e Mattei per Samà, che rivede il campo dopo un anno causa infortunio. La CICRAM cerca di fare la partita, ma il torpore di giornata non riesce proprio a scrollarselo di dosso. Il Barbarano amministra il pareggio e sembra accontentarsi. Al 70’ entra il vecchio Aramini, capitano di mille battaglie, per un esausto Tanturli, che ha sportellato per tutta la gara con il suo marcatore. Aramini si schiera centrale di centrocampo e Lacatus sembra ritrovarsi col suo vecchio compagno. Olaru, dopo una fuga, riesce a mettere in mezzo all’area avversaria una gran palla che Aramini non riesce ad agganciare per poco. Al 75’ dentro Venci per Pacelli. Ma al 80’ quando i giochi sembrano fatti, quando tutti si aspettano un pareggio scialbo, ecco l’eurogol di Lacatus che dopo aver ricevuto dai 35 metri la palla, sferra un missile che si insacca sul secondo palo alle spalle dell’ottimo portiere Didona. La partita va avanti con il Barbarano che cerca immediatamente il pari ma non riesce a impensierire più di tanto Chiavaioli. Dopo qualche scaramuccia ben sedata dal direttore di gara, la partita finisce con la seconda vittoria della CICRAM.

Un passo indietro rispetto alla gara di Monteromano e ancora molto da lavorare soprattutto sul ritmo e sull’approccio alla partita. Di Stefano, malgrado la vittoria, è sembrato molto scuro in volto e si farà sentire sicuramente dai suoi già da lunedì.  

Il Matchultima modifica: 2011-10-23T18:22:19+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Il Match

  1. bene il risultatbasta che non ce uscite a cena!!!!!!!bene il risultato ,male la prestazione,squadra scollata che non capisce maii momenti della gare,quando deve accelerare rallenta e viceversa,centrocampo nullo fino all’ingressodi scoppa e aramini che hannodato il cambio di passo alla squadra,bene tanturli che ancora però deve trovare la forma migliore e sbagliamo troppe occasioni,le partite vanno chiuse prima non si possono sbagliare 7,8 occasioni a gare.Settimana fondamentale perciò tutti agli allenamenti senza lamentele o chiacchiere varie

Lascia un commento