Il Match

FICG – 3^cat. girone A

5^ Giornata 12/11/2011

 

IL DERBY VESTE CICRAM!

Sconfitta la Vicus 1-3 con reti di Rinchiusi, Tanturli e Mattei. Quinta vittoria consecutiva e primato solitario.

 

Formazione Vicus: Brunelli R., Brunelli A., Capolongo, Kossolena, Angeletti, Gasparini, Chimenti, Ioncoli, Bassi, Ficoiello, Capaldi. A disp.: Narduzzi, Patrizi, Corbucci, Kamarà, Salza. All. Fiata. 

 

Formazione Cicram: Chiavaioli, Rotelli, Baldini, Pacelli (60’ Bastianelli), Cristofori (70’ Marcucci), Cercola (75’ Andreoli), Lacatus (71’ Aramini), Olaru, Mattei (56’ Scoppa,) Tanturli. A disp.: Clementi All. Di Stefano. 

 

Marcatori:23’ Rinchiusi.

35’ Tanturli

55’ Mattei.

80’ Ficociello (V.)

 

Il campo ha decreta la vincitrice: CICRAM Ronciglione. Questo il verdetto uscito ieri dalla stracittadina di Ronciglione, con la CICRAM dominatrice per ora di questo campionato, vincendo meritatamente sui cugini, ottenendo la 5^ vittoria consecutiva, legittimando il primato. Altro derby vinto, come lo storico dello scorso anno in rimonta sulla United. Questa volta però non vi è stato lo spettacolo del precedente ma quello che conta per i ragazzi del Presidente Piermattei è aver vinto e portato a casa l’ennesima vittoria. La settimana pre-derby era trascorsa in molta tranquillità, con le rispettive società che hanno dimostrato il rispetto reciproco dimostrando che con poco si può regalare ad un paese un esempio sportivo. Sebbene la Vicus deficitata in classifica,  parte forte mettendo in apprensione la CICRAM che sino al 10’ del primo tempo, riesce a contenere le avanzate avversarie senza subire gol nei primi minuti come già successo nelle precedenti gare. La CICRAM segue gli ordini di Mr. Di Stefano, che lo si è visto molto teso nel pre-gara, e inizia a fare la partita con Cercola direttore d’orchestra a centrocampo assieme a Mattei, neo papà, pronto a sventolare la maglia dedicata alla piccola Azzurra. In difesa riprende il suo posto Rinchiusi e proprio dalla sua testa che la gara svolta per la CICRAM. Angolo da destra ben calciato da Rotelli, svetta sul secondo palo Rinchiusi che insacca l’incolpevole Brunelli con secco fendente. Siamo al 23’ e la CICRAM prende le redini del gioco. Lacatus e Olaru oggi sembrano frenanti, ma ci pensa Pacelli che al 25’ dopo essersi fatto tutta la fascia destra mette un cross perfetto per la testa di Tanturli il quale non riesce a dare forza alla palla per un nulla di fatto. La CICRAM inizia a creare buone geometrie e la sua manovra sembra fluida come mai sino ad ora. Cristofori e Baldini in difesa hanno la meglio sui veloci e piccoli attaccanti della Vicus, e riescono a far sempre ripartire Cercola che con passaggi millimetrici riesce a servire il compagno smarcato. La pressione della CICRAM aumenta e la Vicus si rintana nella propria metà campo senza perdere le giuste distanze. Ma al 35’ ci pensa Tanturli che da vero centravanti  in girata sul proprio marcatore riesce ad infilare la sfera nell’angolino basso difeso da Brunelli. E’ lo 0-2 per la CICRAM. Sembra fatta per Di Stefano e C., ma visto il precedente derby nulla è scontato. Negli ultimi 10 minuti della prima frazione, si ha la reazione della Vicus e la CICRAM sembra fermarsi quasi ad attendere gli eventi. Al 46’ l’ottimo arbitro decreta la fine del  1° tempo. La ripresa riparte con la Vicus che riesce ad andare al tiro centralmente con Ioncoli dopo appena 20 secondi impensierendo non poco l’ottimo Chiavaioli. Al 55’ da una azione nata da Baldini sull’out di sinistra, viene servito Olaru appena entrato in area il quale serve Mattei che nel girandosi riceve un calcione. Per l’arbitro è rigore. Sul dischetto va lo stesso Mattei che segna ma l’arbitro fa ripetere. Nuovamente Mattei dal dischetto: rete. Grande la gioia del neo papà che può sfoggiare la maglia con scritto “Benvenuta Azzurra”. 0-3. La partita sembra finita. Al 56’ standing ovation per Manuel Mattei che lascia il posto per Pepito Scoppa. Subito dopo è la volta di Pacelli che viene sostituito con Bastianelli. La gara a questo punto diventa un po’ bruttina, con la CICRAM che si limita al lavoro di rottura e la Vicus che non riesce a pungere abbastanza. Al 70’ un ottimo Cristofori lascia il posto per Marcucci e Lacatus per il vecchio leone Aramini. Al 75’ applausi per Cercola che esce per Andreoli, al  suo rientro. Proprio Marcucci ha subito il suo ben da fare contro il veloce Nabi kamarà, da poco entrato. Proprio a Nabi viene fischiato un fuorigioco dubbio al 77’ che fa infuriare il pubblico della Vicus. Olaru cerca la rete personale per aumentare il suo bottino in classifica marcatori, ma oggi ha giocato molto per la squadra e sotto porta è poco lucido. Al 80’ da una punizione di Gasperini in area della CICRAM vi è la deviazione di Ficociello lasciato tutto solo; la palla acquista una traiettoria strana e si va ad infliggere sul palo per rotolare alle spalle di Chiavaioli. 1-3. La Vicus ha una reazione d’orgoglio, ma la CICRAM amministra molto bene i minuti finali. Al 89’ Angeletti viene ammonito per un fallo da tergo. Per lui è il secondo e quindi espulsione. La gara finisce al 94’ tra gli applausi di tutti. Bel derby. Onore ai vinti e ai vincitori.

Un derby è sempre un derby, e vincerlo è sempre difficile. La CICRAM ha dimostrato di essere una squadra organizzata, intelligente e soprattutto forte. Questo merito, anche se siamo solo alla quinta giornata, va diviso fra tutti noi, iniziando dai calciatori che sono la punta di diamante di ogni società. Senza il vostro impegno non si è primi in classifica a punteggio pieno. Poi il pilota di questa nave che è il Mister, sempre molto serio nei momenti antecedenti la gara, quasi cenereo in viso, però bravissimo nel preparare tutto, dal sassetto che si potrebbe muovere in area nostra, sino al vento a favore per una traiettoria beffarda. Infine si ringrazia il Presidente, Gabriele Cercola, Antonio Clementi, Fabio Balzani e Stefano Di Andrea, per l’impegno profuso sino ad ora ma soprattutto un grazie particolare a Danilo Brandelli e Riccardo Mengoni, sempre vigili e presenti, con le loro interminabili telefonate settimanali. La strada è lunga e tortuosa, ma siamo su quella giusta. Vedere 18 ragazzi allenarsi lunedì sotto il diluvio universale è stato il grande traguardo che questa società si è prefissata due anni fa: organizzazione e serietà. Avanti così.

Forza CICRAM!

Il Matchultima modifica: 2011-11-13T10:48:24+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Il Match

  1. lunedi alle 21.30 ho capito che noi avremmo vinto il derby,ci siamo allenato per 2 ore sotto l’acqua battente e su un campo impraticabile con una serietà e un’intensita’ che non avevo mai visto da 1 anno e mezzo a questa parte;l’allenamento rispecchia sempre la partita quindi cerchiamo di continuare su questa strada e con questa voglio, e alla fine tireremo le somme!!!!!!

Lascia un commento